IMPIANTI DENTALI: NON SONO LA FINE DEI PROBLEMI

21 Febbraio 2020

– l’impianto dentale è la trasposizione in bocca di un tassello con vite nel muro-

Immagina un tassello nel muro (impianto) dentro al quale viene messa una vite a cui si appende – in questo caso si cementa o si avvita- qualcosa (la corona). Questo è l’impianto dentale.

Tolgo tutti i denti, metto impianti e festa finita.

Gli impianti dentali sono un’innovazione odontoiatrica strepitosa. Permettono di rimpiazzare denti persi con qualcosa di fisso, mantenendo quindi stabile sia la funzione che l’estetica, senza compromettere altri denti.

Ma niente da fare, neanche con gli impianti i problemi finiscono (come neanche per le dentiere e le bocche senza denti!).

Con gli impianti la festa è finita solo per la carie.

Non finisce l’impegno, anzi.

Agli impianti manca una cosa che svolge una funzione importantissima nella salvaguardia dei denti: il legamento parodontale.

impianto vs denteIl legamento è lo spazio che separa il dente dall’osso. Spazio in cui si trovano fibre, cellule, vasi, nervi. L’impianto questo spazio non ce l’ha. E’ intimamente a contatto con l’osso senza nessuna interposizione e questo si traduce in una linea difensiva in meno.

Quindi non c’è da abbassare la guardia, anzi! E’ vero che non esiste più il problema carie, ma i potenziali problemi relativi a gengiva e osso di supporto rimangono e, se si presentano, hanno anche una progressione più rapida di quella che avrebbero su un dente naturale.

Cosa può succedere agli impianti.

  1. NULLA: i tessuti attorno agli impianti sono in salute.
  2. MUCOSITE: la gengiva attorno all’impianto è infiammata.
  3. PERIMPLANTITE: l’infiammazione non coinvolge più solo la gengiva, ma coinvolge anche l’osso.
  4. ALTERAZIONI DEI TESSUTI (per esempio recessioni ossia perdite in altezza di gengiva).

Da cosa è condizionata la possibilità di avere questi problemi?

  1. Dalle capacità del dentista: dalla scelta dell’impianto, dei materiali, dalla posizione di inserimento, dalla tecnica chirurgica. Ergo: un dentista non vale l’altro.
  2. Dalle capacità del paziente: quindi dalla sua suscettibilità, dallo stile di vita, dall’aderenza alle indicazioni per il mantenimento.
  3. Dai batteri: quantità e qualità.

Problemi e soluzioni.

 Quindi, in sintesi, da tenere in considerazione per gli impianti:

  • Gli impianti non sono esenti dai casini.
  • Se hanno casini è più complicato gestirli rispetto a un dente naturale.
  • Gli impianti si possono perdere. Due fattori con un peso decisivo in questo senso sono: la bravura del dentista, la bravura della persona nel mantenimento a casa.

Ma c’è una buona notizia.

E’ fortemente validata dalla letteratura la riduzione del rischio di perdita dell’impianto con una terapia di mantenimento (seduta d’igiene, per intenderci) e tale rischio si abbassa:

  • del 90% se i richiami vengono fatti ogni 3 mesi
  • del 60% con richiami annuali.

1 su 5 dopo 5 anni senza nessun programma di mantenimento ha perimplantite, l’anticamera della perdita dell’impianto se non riconosciuta e adeguatamente trattata.

Dentiere sul bicchiere.

Gli impianti dentali sono un’enorme conquista.

Rappresentano una soluzione estremamente efficace e conservativa  per rimpiazzare denti persi (non si limano denti come si farebbe per un ponte su denti). Ma non rappresentano la fine dei problemi odontoiatrici e dell’impegno quotidiano.

La cosa migliore a cui mettono fine gli impianti sono le dentiere sul bicchiere.


Ogni settimana mando una mail agli iscritti alla newsletter. Regalo informazioni che, se applicate, riducono drasticamente il ricorso al dentista. Puoi riceverla anche tu.

VOGLIO ISCRIVERMI

Se vuoi contattarmi, cliccando sul bottone di seguito, accedi ai miei contatti. Rispondo sempre.

CONTATTAMI


Int J Dent Hyg. 2016 Nov;14(4):267-271. doi: 10.1111/idh.12188. Epub 2015 Dec 22. Role of supportive maintenance therapy on implant survival: a university-based 17 years retrospective analysis. Gay IC1Tran DT2Weltman R3Parthasarathy K3Diaz-Rodriguez J3Walji M2Fu Y4Friedman L3.

Clin Oral Implants Res. 2017 Mar;28(3):314-319. doi: 10.1111/clr.12800. Epub 2016 Feb 26. Prevalence of peri-implantitis in patients not participating in well-designed supportive periodontal treatments: a cross-sectional study. Rokn A1Aslroosta H2Akbari S3Najafi H3Zayeri F4Hashemi K3.

Braz Oral Res. 2019 Sep 30;33(suppl 1):e074. doi: 10.1590/1807-3107bor-2019.vol33.0074. eCollection 2019. The impact of maintenance on peri-implant health. Rösing CK1Fiorini T1Haas AN1Muniz FWMG2Oppermann RV1Susin C3.

gengive che si ritirano. E' l'età?

GENGIVE CHE SI RITIRANO. È L’ETÀ?

-può calare il livello della sabbia, ma non se ne va tutta se non capita un evento extra-ordinario- Gengive che si ritirano. È l’età? Sì e no. Sì, perché c’è una fisiologica perdita di attacco, quindi della struttura che sostiene il dente, legata al…

7 Febbraio 2020
dentifrici al carbone. vedo nero

DENTIFRICI AL CARBONE: VEDO NERO.

-vedo nero…e anche poca limpidezza nella comunicazione di questi dentifrici- Nero. Come il buio. C’è buio attorno all’efficacia e alla sicurezza dei dentifrici a base di carbone. “The results of this literature review showed insufficient clinical and laboratory data to substantiate the safety and efficacy claims…

31 Gennaio 2020
problemi odontoiatrici ricorrenti

PROBLEMI RICORRENTI IN BOCCA: A COSA PRESTARE ATTENZIONE.

-Problemi ricorrenti richiedono abilità e determinazione. C’è da fare come ha fatto Batman- Capita molto spesso, nella mia pratica clinica, che mi si dica questo: “mi lavo i denti in continuazione eppure c’è sempre qualcosa che non va”. Avere sempre qualche disturbo, non è…

24 Gennaio 2020
abituare il bambino a lavarsi i denti

COME STIMOLARE L’ABITUDINE A LAVARSI I DENTI NEI BAMBINI

-Dai all’azione un significato positivo e ripetila nel tempo. E’ così che nascono le abitudini- Le abitudini nascono per farci risparmiare energia. Siamo costantemente bombardati da informazioni e il nostro cervello dove può automatizza. Il risultato è: compio un’azione senza pensarci. Ora, se sei…

17 Gennaio 2020
contrastare l'insorgenza della placca

PLACCA BATTERICA: COME CONTRASTARLA

–la placca costruisce steccati che non tutti i prodotti e gli strumenti riescono ad oltrepassare- Che si parli di carie, gengiviti o parodontiti, l’intervento batterico è imprescindibile. E, se ci si ferma unicamente a questo dato, si potrebbe pensare che un collutorio antibatterico sia…

10 Gennaio 2020

UN ANNO DI INFORMAZIONI IN UN ARTICOLO

Ogni venerdì dal 1 gennaio 2019 ho pubblicato su questo blog un articolo riguardante il mondo dell’igiene orale. Ad oggi ne trovi 52. Qui c’è il riassunto, con possibilità di approfondimento (cliccando sulla parola con il link), di tutto quello che in questo anno…

20 Dicembre 2019
fino a che età è giusto lavare i denti ai bamibi

FINO A CHE ETÀ LAVARE I DENTI AI BAMBINI?

-se serve, fino al momento in cui troverai un cartello del genere fuori dalla porta del bagno- I denti vanno lavati dai genitori fino a quando il bambino non è in grado di scrivere un indirizzo, allacciarsi le scarpe, tagliare la carne con il…

13 Dicembre 2019

ALITOSI: COME VENIRNE A CAPO

-si va un po’ per tentativi all’inizio, ma man mano si stringe il cerchio e si arriva alla soluzione- Hai presente quando stai parlando con una persona e vorresti nella migliore delle ipotesi fare un passo indietro o metterti una mano davanti a naso…

6 Dicembre 2019
dentifrici fai da te

DENTIFRICIO FAI DA TE. 3 VOLTE NO.

–La magia è chimica. La chimica può fare magie. Ma bisogna conoscerla per farle accadere. Io le lascio fare a chi la chimica la conosce.– Perché dico no: Usando un dentifricio fai da te devo per forza rinunciare a nutrire il dente. Le sostanze…

29 Novembre 2019