COSMETICA DENTALE PREVENZIONE

MACCHIE BIANCHE CHE COMPAIONO SUI DENTI: COSA SONO

5 Luglio 2019
macchie bianche sui denti

-così è fatto lo smalto dei denti-

Il dente può fare la sua comparsa in bocca già con delle macchie bianche o giallognole, oppure può erompere senza presentare nessuna alterazione di colore, ma svilupparla in seguito. In questo ultimo caso si parla di WHITE SPOT: demineralizzazioni da placca.

In buona sostanza succede che l’acidità a cui viene sottoposto lo smalto del dente, a lungo tempo a contatto con la placca (i cui batteri hanno un metabolismo acido), fa sì che i minerali di cui è composto inizino a dissolversi. Il risultato estetico è un’alterazione del colore, conseguenza di un’alterazione di sostanza.

Catasta di legna, demineralizzazioni e carie.

Lo smalto è formato da cristalli di idrossiapatite che si uniscono a formare i prismi dello smalto. Tra i vari prismi c’è uno spazio costituito da una matrice organica e da acqua.

Immaginati una catasta di legnetti: questi sono i prismi dello smalto. Ora immagina di togliere dalla catasta qualche legnetto qua e là. La struttura inizia a perdere di solidità. Questa è la demineralizzazione. Se la perdita supera un certo numero di legnetti ecco che cade tutta la pila. Questa è la carie.

Quando la struttura non è troppo compromessa abbiamo degli strumenti che ci permettono di tamponare la perdita. Sono le mousse e i sieri remineralizzanti.

I trattamenti remineralizzanti agiscono riportando minerali laddove lo smalto è carente, quindi proprio nelle zone dove il dente appare biancastro o giallognolo.

E come se infilassimo degli altri bastoncini di legno dove sono stati persi.

Ho approfondito 4 tra i più comuni trattamenti remineralizzanti in questo articolo.

Zone e periodi più a rischio.

Tutto ciò che accoglie e trattiene comodamente la placca rappresenta una zona a rischio white spot.

Le più comuni sono i colletti dei denti ossia la zona di passaggio tra gengiva e dente, dove il margine gengivale rappresenta un comodo giaciglio per la placca che può stratificarsi se non rimossa efficacemente.

Molto frequenti sono anche le demineralizzazioni che residuano dopo il trattamento ortodontico, in particolare in caso di apparecchi fissi, attorno ai brackets (placchette metalliche o di ceramica sui denti).

Come evitarle.

Che ci salva da questo tipo di lesione, pre-cariosa, è sempre la pulizia. Imparare a pulire correttamente è la soluzione. A ciò, soprattutto in periodi particolari della vita (adolescenza: quando ci si sente invulnerabili; durante trattamento ortodontico: quando le nicchie ritentive triplicano) è utile abbinare un prodotto remineralizzante.

N.B. Va remineralizzato il dente non la placca, che quindi va rimossa prima di applicare il prodotto!

————————————–

Ogni settimana mando una mail agli iscritti alla newsletter. Regalo informazioni che, se applicate, riducono drasticamente il ricorso al dentista. Puoi riceverla anche tu.

VOGLIO ISCRIVERMI

Se vuoi chiedermi qualcosa puoi farlo contattandomi via mail, telegram o messenger.

CONTATTAMI

You Might Also Like