COSMETICA DENTALE PRODOTTI

SORRISO LUMINOSO: DIPENDE DA QUESTI 3 FATTORI

21 Giugno 2019
denti luminosi

-il trattamento fa la differenza-

Denti e vetrate.

Immaginati la grande vetrata di un edificio.

Cosa la rende luminosa?

  • Innanzitutto la pulizia: l’assenza di aloni, polvere e sporco di ogni genere
  • L’integrità: l’assenza di incrinature
  • La posizione: l’orientamento nei confronti della fonte luminosa

Ebbene i denti si comportano un po’ come le vetrate degli edifici e riflettono la luce se sono:

  • Puliti: la luce colpisce lo smalto del dente non la placca.
  • Integri: se la superficie è ruvida e irregolare assorbe la luce anziché rifletterla.
  • Dritti: anche l’allineamento influisce, la fonte luminosa non sempre riesce a sbattere perpendicolarmente al dente e quindi a rendere al meglio la luce.

Il fatto di avere i denti più o meno bianchi aiuta, ma non è sempre determinante nella lucentezza del sorriso.

E’ invece indispensabile che la superficie dello smalto, su cui sbatte la luce per poi essere riflessa, sia perfettamente mineralizzata.

Come mantenere o potenziare la mineralizzazione dello smalto dei denti?

Le sostanze acide e gli abrasivi minano l’integrità e la mineralizzazione dello smalto. Se lo sottoponiamo ripetutamente a trattamenti aggressivi succede quello che è successo al bicchiere in foto (ne ho parlato in questo articolo).

Per mantenere la struttura mineralizzata e quindi lucente è importante:

  • Limitare l’utilizzo di sostanze acide e prodotti e strumenti abrasivi
  • Integrare minerali attraverso dentifrici, sieri o mousse.

I trattamenti remineralizzanti.

Quotidianamente è possibile utilizzare dentifrici remineralizzanti (che contengono idrossiapatite, fluoro, minerali come calcio e fosfato), che si possono abbinare a dei trattamenti in cui la sostanza remineralizzante è più concentrata. Un po’ come dire fare lo shampoo ai capelli o applicarci una maschera.

Tra i trattamenti remineralizzanti, ne ho selezionati 4 per le proprietà che presentano e la disponibilità di acquisto:

  1. TOOTH MOUSSE: il remineralizzante con più letteratura scientifica alle spalle. Contiene caseina perciò è inadatta agli allergici/intolleranti alle proteine del latte. Fornisce calcio e fosfato ed è in grado di remineralizzare in profondità. C’è anche la versione con fluoro (MI PASTE). Reperibile su Amazon o nel proprio studio dentistico.
  2. BIOSMALTO MOUSSE: Sulla scia della Tooth mousse, ma calcio e fosfato  sono veicolati dal citrato anziché dalla caseina quindi è adatta anche agli allergici al latte. Ha ancora poca letteratura clinica alle spalle (di recente formulazione) ma promette ottimi risultati. Acquistabile in farmacia, parafarmacia e su Amazon.
  3. BIOREPAIR TRATTAMENTO D’URTO: A base di cristalli di idrossiapatite (lo stesso cristallino dello smalto). Fa parte dei prodotti remineralizzanti di ultima generazione che sfruttano la grossa affinità con le strutture dentali. I risultati della remineralizzazione ottenuti dagli studi in vitro sono ottimi tuttavia necessita di ulteriori evidenze a livello clinico. Reperibile in farmacia, parafarmacia e su Amazon
  4. REGENERATE SIERO: nato come trattamento dell’erosione (perdita di minerale data dall’acidità). A base di Calcio Sodio e Fluoro. Crea una barriera dagli attacchi acidi ed ha un effetto remineralizzante. Il siero è abbastanza costoso rispetto a Biorepair e Biosmalto (40€ circa) e si acquista in farmacia, parafarmacia e su Amazon.

Le indicazioni di utilizzo sono differenti a seconda del prodotto. A esigenze diverse corrispondono protocolli di utilizzo diversi, da stabilire con il professionista che ti segue.

——————————————

Puoi decidere di non perdere neanche un’occasione per imparare a prenderti cura della salute e della bellezza dei tuoi denti. Lo puoi fare iscrivendoti alla newsletter.

VOGLIO ISCRIVERMI

Se vuoi chiedermi qualcosa puoi farlo contattandomi via mail, telegram o messenger.

CONTATTAMI

You Might Also Like