PREVENZIONE PRODOTTI

PROBIOTICI PER LA SALUTE DELLA BOCCA

31 Maggio 2019
probiotici e salute orale

-I probiotici proteggono la residenza reale: il nostro corpo-

I probiotici servono o sono solo una moda?

I probiotici non fanno bene solo all’intestino, ma fanno bene a tutto il corpo. Bocca compresa.

Ma facciamo un passo indietro.  Come si è arrivati a capire la valenza dei probiotici (dove per probiotico si intendono dei microrganismi vivi in grado di apportare beneficio all’organismo che li ospita)?

Sostanzialmente dall’osservazione.

Probiotico è un concetto nato molti anni fa nel 1908. Il primo ad ipotizzarne un beneficio fu il premio Nobel Metchnikoff il quale studiando la longevità dei contadini bulgari, la rapportò all’elevato consumo di latte fermentato, naturalmente ricco di probiotici, nello specifico Lattobacilli e Bifidumbacteri.

All’ipotesi sono stati fatti seguire numerosissimi studi che gli attribuiscono numerosi effetti positivi per la salute.

Negli ultimi anni, anche a causa della difficoltà nell’isolare nuove molecole antibiotiche e dell’aumento della resistenza batterica, si studiano i probiotici anche in ottica di bioterapia (cura attraverso l’utilizzo di microrganismi vivi). In questo senso tuttavia sono necessari ulteriori studi.

Probiotici e bocca.

In ambito orale lo studio dei probiotici è abbastanza recente e i risultati ottenuti finora sono in linea nel affermarne il ruolo benefico. In particolare si è visto che:

  • Riducono la quantità quindi il numero di Steptococco Mutans, il batterio responsabile della carie.
  • Alcuni Lattobacilli sono antagonisti dei batteri causa di parodontite.

All’ azione di contrasto di carie e malattia parodontale si aggiunge il ruolo:

  • Nel controllo dell’alitosi.
  • Nella prevenzione delle lesioni mucose.

Purtroppo i probiotici non sono ancora in grado di modificare la struttura della nostra flora batterica in maniera permanente, quindi se si smette di assumerli, la flora batterica della bocca torna alla sua composizione di partenza.

Dove, come, quando.

Dove si trovano i probiotici?

  1. Negli INTEGRATORI
  2. Negli ALIMENTI. Eccone alcuni:
    • Yoghurt naturale: il principe degli alimenti probiotici
    • Latte fermentato (es. Kefir)
    • Verdure fermentate (es. crauti)
    • Lievito madre
    • Miso (insaporitore di origine orientale)

E’ necessaria sempre l’assunzione?

E’ sempre necessaria l’attenzione all’alimentazione quindi all’introduzione dei nutrienti che concorrono al corretto funzionamento e al benessere del corpo (e della mente). In quest’ottica e, alla luce dei risultati avuti finora dagli studi scientifici, è da considerare l’inserimento di alimenti contenenti probiotici.

—————————————————————–

Ogni settimana aggiungo un soldato a protezione della residenza reale degli iscritti alla newsletter.

Puoi iscriverti anche tu per crearti un sistema di difesa inattaccabile.

VOGLIO ISCRIVERMI

You Might Also Like